L’open source violerebbe 235 brevetti della Microsoft!

L’ultima trovata dello zio Bill per poter riacquistare le fette di mercato che negli ultimi anni ha perso, sarebbe quella di denunciare Linux e l’Open Source. Perché? Perché, secondo Ballmer, Ceo della Microsoft Corporation, il solo kernel linux violerebbe 42 brevetti, l’interfaccia grafica 65, passando per i programmi di contorno, che farebbero arrivare a 235 violazioni totali! Un bel numero. Se i diritti della Microsoft venissero riconosciuti, allora assisteremmo alla più grande violazione delle proprietà intellettuali della storia dell’umanità! Ma c’è questo rischio? E che conseguenze ci potrebbero essere per noi?

Il rischio, a mio avviso, non può esserci, perché il software è basato su algoritmi matematici, che non possono in nessun modo essere patentati. Immaginate di denunciare qualcuno perché ha scritto la vostra stessa equazione su un foglio di carta… Eppure zio Bill, per cercare di fronteggiare il fenomeno Linux e derivati, che gli hanno dato non pochi problemi in quest’ultimo decennio, è pronto a tutto, anche ad usare mezzi alternativi, oltre a quelli che già usa. Evidentemente, ammazzare il mercato costringendo tutti i consumatori, anche quelli che non vogliono, ad avere per forza Vista sui notebook (ma anche sui desktop), pagando pure la licenza, che va a gravare da 50 a 150 euro sul prezzo totale del portatile, non è abbastanza! Adesso l’unica forma di libertà è pronta pure ad essere sacrificata per insaccare le sudicie e schifose tasche piene di merda del caprone senza corna Bill Gates, di altrettanto sudici verdoni! Se i diritti della Microzozz venissero confermati, noi, poveri consumatori che usiamo Linux e software libero,verremmo penalizzati di molto, perché Linux e co. dovrebbero pagare a Gates delle “royalties”, il che porterebbe alla scomparsa della “libera fruizione e ridistribuzione” sancite dalla GPL (General Public License)… quindi si dovrebbe pagare anche per avere Linux. In quest’ultimo caso io pagherei con tutto il cuore, perché avrei la certezza di usare qualcosa di puro e genuino, senza schifezze che spiano ciò che faccio al pc e mandano informazioni al capo. Ma il pensiero che questi soldi, parte di questi soldi, possa andare alla Microsoft, mi fa incazzare non poco! Questo significherebbe che tutte le case delle varie distribuzioni diventerebbero come la “schifosa” Novell, che per non essere trascinata in tribunale, ha accettato di dare una percentuale degli introiti alla Microsoft. Questo sembra proprio il periodo in cui Bill Gates compra, compra, denuncia, ricompra, per salvarsi il culo. Vuole comprare Yahoo! per frenare l’avanzata di Google per 44 miliardi di dollari; vuole comprare Fast, nota azienda di Oslo, ecc… ecc… ecc… Ma a creare un software “sufficientemente stabile” quando ci penserà?

Se pensiamo che i primi uomini andarono sulla luna con la potenza di due Commodore 64 e che adesso un processore di 3 Gigahertz non basta per far funzionare Vista, qualcosa deve essere andato storto!!

Fuck ya Bill!

bill-gates.jpg

gates.jpg

kill_bill_gates_by_yuhopng.jpg

Serj Tankian a Milano!

Il 17 Aprile di quest’anno, per tutti i fan dei System of a down e di Serj Tankian, sarà un giorno spettacolare! All’Alcatraz, alle venti, l’ex cantante della band si esibirà per tutti coloro che vorranno ascoltarlo. Il prezzo del biglietto è di 28,75 euro e può essere comprato su http://www.ticketone.it! Io ci sarò!!

serj_tankian_310.jpg