Il discepolo 1816…

Guardate il video e capite cosa sta succedendo! Ragazzi, non scherziamo più. Se avete una coscienza, allora sarete capaci di notare le similitudini tra la Loggia Massonica P2 di Ligio Gelli, e il piano politico perpetrato in questi anni da Silvio Berlusconi… Qua non c’è anti-Berlusconismo o giustizialismo che tenga… Cazzo! E’ in ballo il futuro del nostro piccolo ano… E io non voglio che mi venga esageratamente allargato!

Annunci

8 pensieri su “Il discepolo 1816…

  1. DVRA CRVX CENACVLI

    La Sinistra è amica del popolo, ma non dei popolani!

    Socialismo e Liberalismo sono le due accezioni politiche dicotomiche per eccellenza della politologìa contemporanea: realistiche, laiche, scientifiche, generaliste, di massima; tuttavia venendo
    molto maldestramente tradotte nella vulgata “di sinistra” o “di destra”:

    Ma la sinistra è davvero pluralista, democratica, popolare, proletaria, attenta ai diritti dell’uomo inteso come individuo? La sinistra è quella del celebre dipinto sul quale campeggiano contadini e operai in marcia incazzati neri, o piuttosto una corporazione di intellettuali (giornalisti, scrittori, musicisti, attori, registi, filosofi, architetti, politici…) che sfrutta il concetto di “massa” considerandola un miscuglio di individui “abili” solo se anche “arruolati” al conformismo iniettato nella moltitudine da purghe tanto ideologiche quanto ipnotiche e soporifere; in caso contrario la tale “massa” diventa informe, stolta, dannosa nel momento in cui vota altrove, ribellandosi al giogo dei suoi padroni ideologici.

    Eppure, chi è “di sinistra” dovrebb’essere più buono: se esporre svastiche è proibito mentre non lo è farlo con falci e martelli, è perché si presuppone che Stalin fosse almeno un pò meno cattivo di Hitler (nonostante abbia fatto secca molta più gente). Insomma, chi è di sinistra dovrebbe avere il dovere di essere più buono degli altri!

    Si osservino gli esponenti politici o “culturali” della sinistra durante i dibattiti: non guardano mai negli occhi i loro interlocutori, quasi danno loro le spalle. Hanno sempre quella sorta di aria di sopportazione tipica di chi detiene il Verbo e non ne può più di starne a spiegare i contenuti; non sorridono mai, per non dar da pensare che la vita possa esser bella così che tutti debbano ricorrere alle loro ieratiche pozioni di verità essolute affinché gliela migliorino (le facce del Tg3, tanto per fare qualche esempio).
    Se è vero che la sinistra insegue i desideri del popolo, nel momento in cui il popolo avverte il problema della criminalità che proviene dall’est o della concorrenza sleale della manodopera extracomunitaria a basso costo (l’esempio dei camionisti), perchè la sinistra, pur di non mollare la propria pista ideologica, non ne tiene conto (perdendo conseguentemente le elezioni)? Eppure ogni buona forza democratica che si rispetti dovrebbe interpretare e rappresentare le volontà dei propri elettori: questa è la democrazia.
    Ma la sinistra non è né è mai stata, né mai sarà democratica: arrogante, elitaria, dominata e diretta da un rigoroso gruppo dirigente, massonico, esclusivo ed impaccato di soldi, che se vede che il popolo non la segue lo manda a fare in culo (e a tal proposito mi basta citare la trasmissione di RAI 2 “Anno Zero” del 17 aprile 2008 in chiusura della quale il noto vignettista comunista Vauro proclama: “Gli italiani sono tutti cretini e mi fanno vomitare”, in chiosa alla vittoria di Berlusconi alle recenti elezioni politiche.
    Le masse servono solo se seguono ciò che vogliono i loro padroni ideologici, che tutto fanno tranne mischiarvisi e assomigliare loro.

    LA SINISTRA E’ AMICA DEL POPOLO FINCHE’ IL POPOLO FA QUELLO CHE ESSA COMANDA.
    HELMUT LEFTBUSTER
    contatti : myspace.com/dvracrvxcenacvli – mail : dvracrvx_cenacvli@yahoo.it

  2. Ciao dvracrvx, leggo con stupore che hai lasciato un commento molto garbato, esente da insulti o roba del genere. Hai semplicemente espresso il tuo punto di vista. Questa cosa la apprezzo più di ogni altra: vedo ogni giorno litigi e guerre mediali su youtube e su blog come questo, che mi fanno riflettere sulla possibilità che queste persone, se avessero la chance di detenere un’arma legalmente ed individualmente, potessero aprire il cosiddetto “fuoco e fiamme” in qualsiasi momento, in barba alla tanta retorica che ci insegnano a scuola o in Chiesa.
    Detto questo, non c’è bisogno che ti dica che non concordo minimamente con quello che hai scritto. Credo che TUTTA la classe politica sia come da te sostenuto. TUTTA, non solo la sinistra. E’ fuori discussione che si sia creata una casta, e non perché lo dicono Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo nel loro libro, ma perché è un dato di fatto. A loro non gliene frega niente dei nostri ani, come ho elegantemente descritto la possibilità di essere inculati a breve nel post a cui il tuo commento appartiene. Si sono creati una trincea politica, sociale e non nbe vogliono uscire più. Permettimi di farti una domanda.

    -Ma credi davvero che la descrizione che hai fatto della sinistra sia solamente riconducibile ad essa? E la destra dove la metti?

    Se tutto il mondo democratico, con governi di destra, attua delle politiche che con la nostra idea di destra non centrano nulla, non pensi che il popolo per definizione “cretino” sia solo il nostro? Come si fa a studiare la Costituzione Italiana a scuola, con riferimenti importanti alla libertà di parola, di espressione, al fatto che tutti siamo UGUALI di fronte alla legge, ecc… e poi votare una persona che da vent’anni violenta queste idee di democrazia? Una persona che è più uguale degli altri, per salvarsi dai processi personali, che, ahimé, non sono pura e semplice invenzione della tua tanto criticata “sinistra”, ma dati di fatto, oggettivi e verificabili. Ti dicevo che negli altri paesi c’è una concezione diversa della destra. Là i Premier si dimettono se vengono scoperti a farsi fare un pompino dalla segretaria, qua invece le segretarie maliziose e sfrontate diventano ministre. Là i politici chiedono scusa se usufruiscono di biglietti gratuiti per i concerti, solo perché sono politici, e restituiscono i soldi, e pagano le multe che gli vengono indirizzate.

    Vedi, ci sono tante cose che generano odio tra i sostenitori della destra e quelli della sinistra, ma nessuno pensa che questo odio sia immotivato, perché per tutti guardare i telegiornali di Berlusconi e leggere i giornali di Berlusconi, e ascoltare le cazzate che spara Berlusconi, quelle che non hanno nessun riscontro nell’immediato futuro, sono valide, legittime. Io credo che siamo un popolo di pappagalli senza cervello. E la dimostrazione è che votiamo sempre gli stessi politici da 30 anni (adesso ci hanno tolto pure la possibilità di sceglierlo il candidato)…

    Saluti

  3. …posso darti ragione per qualche istante: ma ti contropropongo una provocazione fondamentale: il problema non è se sia peggio Berlusconi o la Sinistra: diciamo entrambi a parimerito. Ma la verità e’ che il primo non nasconde la propria natura, i secondi Sì ! Il diavolo lo riconosco, e quindi non lo temo, mi ci rapporto lucidamente; ma chi predica bene per fotterti meglio..non lo perdono! E su questo credo sara’ difficile darmi torto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...