Calciomercato: E’ Ufficiale, Quaresma è dell’Inter

Solitamente scrivo poco di calcio, anche se sono un appassionato. Quelle volte che scrivo qualcosa è per qualche avvenimento particolarmente gradito dalla mia persona. Avevo precedentemente scritto per raccontarvi la partita di infarto Inter-Parma 3-2, quando, all’ultimo minuto Ibrahimovic ha segnato il gol della vittoria, e quando la beneamata ha vinto lo scudetto. Oggi scrivo perché uno dei giocatori che ho da sempre ammirato e sognato alla corte di Via Durini, è appena stato acquistato!

Ricardo Andrade Quaresma Bernardo ha sostenuto le visite mediche oggi pomeriggio ed è stato ufficializzato da pochi minuti dal sito ufficiale dell’ Inter. Perché sono contento? Perché Quaresma mi piace da tanto tempo: è forte, tecnico, geniale. Potrà dare tantissimo alla compagine nerazzurra e potrà fare rifiatare Figo, ancora forte, ma poco resistente data l’età… In attesa di vederlo all’opera vi ricordo i colpi geniali del giocatore in questi video di you tube:

Inter Campione d’Italia!!! 16° scudetto!

Alla fine è arrivato, al fulmicotone, con tanta paura, ma è arrivato… Lo scudetto numero 16 della storia dei nerazzurri non è stato certo facile come l’anno scorso. Una squadra, quella nerazzurra, che ci ha sempre abituato a pazzie e quasi infarti. Quest’anno la stava facendo grossa. L’ombra del 5 Maggio si faceva sempre più viva. La paura e la tensione salivano a dismisura, al punto da portare Moratti al silenzio. Nonostante questo, alla fine, ce l’abbiamo fatta! E’ una vittoria strameritata, perché arriva dopo due campionati da primi. L’Inter non è stata certo devastante come l’anno scorso, ma dobbiamo sottolineare come gli infortuni e la sfiga si siano abbattuti contro la squadra (a Marzo la Pinetina sembrava il Lazzaretto), generando poi quella mancanza di gioco e di idee, unita ad una generale disattenzione (dovuta comunque alla mancanza dei titolari) in difesa, che avrebbero rischiato di compromettere un’intera stagione… Zlatan Ibrahimovic si è rivelato ancora una volta l’arma in più di questa squadra. Ha giocato col ginocchio rotto da Gennaio, e le sue prestazioni in campo ne risentivano parecchio, oggi ha fatto una doppietta decisiva. E’ il suo questo scudetto… Ma è anche di un certo Balotelli, 17enne che non ha nulla da invidiare ai più grandi giocatori. E Mancini ha il merito di aver creduto in questo scudetto e in questo ragazzo. Ha avuto meno merito nella vittoria finale, perché ha preso decisioni molto discutibili, ma che alla fine gli hanno dato ragione, almeno in campionato. La Champions è un’altra storia.

E’ lo scudetto dei tifosi, infine, che non hanno mai smesso di sostenere la squadra, e che hanno avuto la gioia di vederla vincere proprio all’ultima giornata, quando si iniziava a sentire la stanchezza e quando ormai si aveva paura che il 5 Maggio si trasformasse in 18 Maggio!

P.S. La foto che vedete all’inizio è di proprietà di inter.it e può essere usata liberamente a patto che venga menzionata l’origine