Come festeggiare facendo caroselli senza calcio? Semplice, quando cade un governo!

L’Italia è l’unico paese in cui quando un governo cade si fanno i caroselli e si stappano le bottiglie di Champagne! Ma noi italiani, abbiamo capito uno stramaledetto cazzo di politica? Ma se ci sentiamo così preparati sull’argomento, perché non la smettiamo di rompere i coglioni e ci comportiamo da paese libero e CIVILE? La civiltà ha un prezzo troppo alto per essere metabolizzata. Ci lamentiamo degli stadi, e della violenza insita in essi; ci lamentiamo del costo della vita, della pasta e del pane che sono aumentati, dei pomodori, delle melanzane, delle banane! Ci lamentiamo di tutto, perché, in fondo in fondo, ci piace lamentarci… Se poi si tratta di essere ragionevoli, perché mai? Prodi è un mortadella, è sua la colpa se l’Italia sta male… E’ sua la colpa se il pane e gli alimentari sono aumentati di prezzo, è sua la colpa se il petrolio continua a salire vorticosamente… La colpa è sempre del Capo del Governo, e del governo che egli rappresenta… E’ normale che sia così, lo dice la Mediaset, il TG5, Studio aperto, Emilio Fede. Lo dicono loro, lo dicono! E noi? Lo diciamo pure! Perché siamo un paese di pappagalli, senza cervello, ma pappagalli! Ripetiamo all’impazzata ciò che essi vogliono farci metabolizzare. E’ da due anni che Berlusconi parla di caduta di governo, e tutti giù a dire: “Che cazzo di governo di merda, Prodi è un mortadella, mortadella e mortadella!!!”. Il tasso di disoccupazione è sceso? MORTADELLA! Il deficit pubblico pure? MORTADELLA! Le liberalizzazioni hanno generato vantaggi? MORTADELLA! Poi in un angolo remoto del territorio nazionale, un certo Cuffaro viene condannato a cinque anni… e FESTEGGIA! Festeggiamo tutti!! Berlusconi applaude i suoi “stallieri”, e tutto il popolo di destra festeggia, mentre Montanelli si rivolta nella tomba poveretto! E via con caroselli, in tutte le città! Ma abbiamo per caso vinto i mondiali? Certo! Ma nel 2006! Allora stiamo festeggiando anzitempo la vittoria degli Europei? Noooo! Stiamo festeggiando la CADUTA DI UN GOVERNO! Siamo italiani! Dobbiamo per forza festeggiare. Finalmente i prezzi scenderanno, la vita migliorera! FESTEGGIAMO! Il pane e la pasta scenderanno di prezzo! FESTEGGIAMO! Quei bastardi extracomunitari di merda saranno finalmente cacciati! FESTEGGIAMO! Solo alcune donne piangeranno la mancanza delle loro più fervide fantasie sessuali, che, guarda guarda, hanno come oggetto il bel neretto tutto pene! QUA NON SI FESTEGGIA! Qualcuno si deve sacrificare, no? Tanto a Marzo avremo le elezioni anticipate e Totò Riina si ricandiderà alle elezioni, perché è questo quello che ha sempre voluto… E dobbiamo farlo subito, prima che arrivino le sentenze dei processi, sennò l’immunità non si può chiedere! VIVA TOTO’ RIINUSCONI! E chi cazzo se ne frega se in tutto il resto del mondo quando cade un governo non festeggia nessuno? Mica sono tutti sportivi come noi italiani! E chi cazzo se ne frega se nel resto del mondo i governi non cadono affatto o cadono raramente, loro hanno la sicurezza sul lavoro! Qua in Italia Prodi e le sue mortadelle non ce l’hanno data questa sicurezza! Poi a noi che cazzo ce ne frega se la legge Finanziaria 2008 aveva abbassato l’ICI, l’Irap, e l’Ires; oppure se il TICKET era stato abolito per le visite specialistiche, se si stava cercando di stabilizzare i precari, e poi CLASS ACTION, la riduzione dei costi della politica, le gestione dei carburanti…

Vaffanculo a tutti gli italiani pappagallo!!! Andate a cagare! Io vado a mangiare la mortadella!!! E che lo Champagne di Montecitorio vi vada di traverso… allora io FESTEGGERÒ!

Annunci