Ho intenzione di brevettare qualcosa di sconvolgente ed estremamente erotico…

Rieccomi… ieri sera ho fatto un giro natalizio per negozi… non dovevo comprare nulla (vi pare che con 15 euro nel portafoglio io possa comprare qualcosa?), però mi illudevo di poterlo fare… Prima tappa? Unieuro, che poi è stata anche l’ultima. Reparto videogiochi. La Wii balance era esposta e poteva essere provata. In quel momento sono salito sopra, ho attivato il Wii Fit e ho iniziato a fare degli esercizi stupidi ma belli. Mi facevano sembrare zio Fester in versione elfo di natale felice e beato… In quel momento mi viene un’illuminazione… penso a come sfruttare le potenzialità della Wii e unirle ad uno dei settori che non andranno mai in crisi: il porno. Esiste secondo voi un modo per creare qualcosa di estremamente erotico utilizzando gli strumenti a disposizione della console giapponese? Certo che sì! E sull’onda dell’entusiasmo ho iniziato a immaginare una periferica tipo la Wii balance che riuscisse ad essere sfruttata come godemiché o altro. E nella mia testa malata è nata la Wii Pallence. E’ una sorta di Wii balance, ma a forma di palle. In essa deve trovarsi un’ingresso dentro cui collegare altri due strumenti d’alta tecnologia. Se l’utilizzatore è uomo, allora verrà collegata la Wiigina; se donna la Wiinchia! Se lo scopo del gioco è la semplice masturbazione, si potrà comprare anche un Wiibratore, ma alla fine credo sia meglio usare la Wiinchia, che sarà bella, nerboruta e disponibile anche nera!! Lo “scopo” del gioco è fare partire il programma d’arte amatoria Wii Fick (da ficcare, che viene comunemente usato in Sicilia per riferirsi all’atto sessuale). Una volta partito il programma, si può scegliere di fare un test “preliminare” delle prestazioni sessuali e della libido chiamato “Test del/della porco/troia“… dal menù a tendina si potrà accedere alla partita vera e propria, dove si testerà la propria abilità nella fellatio o nel cunnilingus (per motivi prettamente igienici la parte da leccare/succhiare verrà fatta in silicone lavabile o direttamente usa e getta, devo ancora deciderlo), oppure nell’atto sessuale vero e proprio. Se tutti i movimenti verranno fatti bene e a tempo, a mo’ di Guitar Hero, allora si entrerà nella modalità superamatore “Oui oui”. Una bella donna dalle fattezze francesi, inizierà a stuzzicarti e invogliarti a dare il massimo accompagnando ogni tua performance degna di nota con dei “Oui oui, oui oui”. La stessa cosa accadrà alle utilizzatrici: uno stallone francese diventerà un toro da monta e griderà anch’egli “oui oui”…

Sono o non sono un genio?

Annunci